spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 15 Giugno 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Rain rain go away! Canzoni per i giorni di pioggia

    Avrete tutti visto le immagini dell’Inghilterra reduce da settimane di piogge incessanti e venti violenti, interi paesi alluvionati, il Tamigi gonfio da far paura.

     

    Anche qui, come in molte regioni d’Italia, stiamo col fiato sospeso a guardare le previsioni metereologiche.

     

    È stato mobilitato l’esercito per portare aiuti alle zone più colpite del sud del paese, e in questi giorni persino gli atletici principi William e Harry hanno partecipato ai soccorsi.

     

    Sono stati fotografati dai media mentre aiutavano alla costruzione di protezioni a base di sacchi di sabbia in un paese del Berkshire.

     

    Suppongo che ne avete abbastanza di notizie allarmanti sui drammi dovuti al maltempo. Non vi sto a dire quanto in Inghilterra il tema della pioggia sia quotidianamente un misto di drammatico e patetico, quando non vedi il sole per settimane rischi davvero di perdere il senso della misura e dell’ironia.

     

    Gli inglesi senza dubbio se ne intendono di pioggia, vista la media di 200 giorni piovosi l’anno. Iniziano in tenera età a doverci fare i conti.

     

    I bambini cantano una filastrocca che sembra quasi una formula magica, c’è un po’ di speranza e un po’ di disperazione nel testo “Pioggia, pioggia, via devi andare! Un altro giorno puoi tornare, oggi voglio uscire a giocare, pioggia pioggia via devi andare!”

     

    La musica può aiutare a consolarci mentre fuori dalla finestra viene giù il finimondo.

     

    E allora, perchè no, facciamoci del male e ascoltiamo canzoni ispirate alla pioggia. Forse è la cura migliore, una maniera di esorcizzare tutta questa umidità.

     

    Pronti? Ecco 10 canzoni, puro stile britannico diluito in fresca pioggia di giornata:

     

    LA TOP TEN DELLE "RAINING SONG"

     

    – Rain rain go away! (filastrocca per bambini)
    http://www.youtube.com/watch?v=aabZ9CzNY98

     

    – The Rolling Stones, Rain fall down (2005)
    http://www.youtube.com/watch?v=Yb7Ay55HuRM

     

    – The Beatles, Rain (1966)
    http://www.youtube.com/watch?v=T3znOTuT4K8

     

    – Led Zeppelin, Rain Song (1973)
    http://www.youtube.com/watch?v=S4v-_p5dU34

     

    – Peter Gabriel, Red rain (1986)
    http://www.youtube.com/watch?v=FkLTwX0duY4

     

    – Phil Collins, I wish it would rain down (1989)
    http://www.youtube.com/watch?v=UN6Sw3Rh6ug

     

    – Supertramp, It’s raining again (1982)
    http://www.youtube.com/watch?v=YZUE4_PtOk0

     

    – The Cult, Rain (1985)
    http://www.youtube.com/watch?v=g3DgAJwVeVU

     

    – Eurythmics, Here comes the rain again (1983)
    http://www.youtube.com/watch?v=TzFnYcIqj6I

     

    – Coldplay, Rainy day (2008)
    http://www.youtube.com/watch?v=QpbSQFJ4EEc

     

    Speriamo che l’incantesimo funzioni, che le canzoni vengano gradite, e la situazione metereologica non peggiori per qualche stonatura involontaria.

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...