spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 13 Luglio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Calcio in rosa… sugli scudi: Gallo nero in gol… con “Le Chiantigiane”

    Che schemi, moduli e regole del calcio siano ormai sdoganati anche nell'universo femminile non è affatto cosa nuova.

     

    Soprattutto negli ultimi venti anni, in Italia così come a livello internazionale, ha preso piede e si è progressivamente manifestata, anche in termini ufficiali, la partecipazione attiva delle donne nel mondo del pallone, con campionati mondiali e nazionali di genere riconosciuti dalle principali federazioni calcistiche e la presenza diffusa di arbitri, guardalinee e dirigenti “in rosa” anche nelle partite e nelle società sportive maschili.

     

    Ciò che, però, molti chiantigiani ancora non sanno è che, da circa sei anni, ci sono delle ragazze di Gaiole, Radda e Castellina unite in una squadra di calcio a 5 grazie alla loro amicizia e alla passione comune per il calcio, nel segno inconfondibile del Gallo Nero.

     

    Barbara Antoniazzi, Eleonora Cavaciocchi, Vittoria D'Alessandro, Ana Maria Fogas, Agnese Lapis, Carlotta Massoni, Alice Mustone, Giuditta Nannoni, Matillde Nannoni, Margherita Pagni, Giulia Palumbo, Sara Saladini, Irene Salvini, Gloria Sampoli e Giulia Tognaccini sono le calciatrici che compongono la rosa de “Le Chiantigiane”, sotto la guida tecnica di mister Francesco Mealli, assistito da Leonardo Lo Russo, e la dirigenza di Lorenzo Bini.

     

    Dopo i primi due due anni trascorsi nei tornei ANSPI Valdarno, oggi la formazione chiantigiana disputa il campionato Lega Calcio UISP Siena e ospita le partite casalinghe nella palestra comunale di Gaiole, dove accorrono sempre più numerosi a fare il tifo amici, familiari e appassionati.

     

    Le trasferte si rivelano lunghe e, visti gli orari di gioco che propongono spesso sfide in tarda serata, decisamente impegnative: dall'Amiata alle Crete senesi, dalla Valdelsa alla Valdorcia.

     

    Nella prossima, per esempio, se la vedranno con il Torrenieri alle 20 di domenica 14 febbraio; mentre in quella successiva, “Le Chiantigiane” saranno chiamate a confrontarsi con il Sant'Albino, nell'omonima frazione del Comune di Montepulciano, addirittura di lunedì sera con inizio alle 21.30.

     

    Al di là dei risultati e dei numeri della classifica, ciò che davvero conta per le giocatrici chiantigiane è la consapevolezza di quanta strada sia stata compiuta dai primi tocchi al pallone, grazie soprattutto alla dedizione e alla capacità del primo allenatore, Gian Marco Bulli, e degli altri che si sono susseguiti negli anni.

     

    Il loro impegno esce, inoltre, dal rettangolo di gioco e si relaziona con tutto il territorio: ai fini dell'autosostentamento della squadra, promuovono cene e altre iniziative e collaborano con le associazioni locali.

     

    L' esperienza de “Le Chiantigiane”, in termini di passione e sacrifici, al pari di quanto avviene nella maggior parte delle società giovanili e dilettantistiche maschili, nobilita il calcio come movimento sportivo e ne rilancia un'immagine diametralmente opposta rispetto a quella del circuito economico e mediatico dei campionati maggiori e dei giocatori professionisti.

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...