spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 21 Maggio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Lo Spago alle Vongole del Mori

    Ingredienti per 4 persone
    Un sacchetto di vongole veraci
    Un mazzetto di prezzemolo fresco (con i gambi)
    Aglio, olio, sale, peperoncino
    320g di spaghetti

     

    Le vongole devono riposare almeno 12 ore in acqua e sale (30g/l).

     

    Mentre bolle l’acqua della pasta (abbondante e ben salata) si mette in una teglia l’aglio schiacciato, l’olio e un pizzico di peperoncino; appena imbiondisce l’aglio si aggiungono le vongole direttamente dall’acqua prendendole a manciate con le mani (occhio alla sabbia); a questo punto si aggiunge il mazzetto intero di prezzemolo.
     

    Appena il calore riprende si sfuma con un buon vino bianco e quando il vapore non ha più il tipico odore di alcol si tappa e si portano a cottura. C’è da notare che le vongole devono rimanere in parte chiuse altrimenti risulterebbero stracotte.
     

    Quando le vongole saranno cotte, si sgusciano lasciandone alcune con il guscio; il sugo si filtra per eliminare la sabbia. Il sugo filtrato dev’essere ridotto del 70%. Quando la pasta risulterà molto al dente si metterà nella teglia in cui abbiamo fatto ridurre il sughino, in questa fase è possibile aggiungere un po’ di acqua di cottura della pasta per ultimare la cottura.
     

    Poco prima di terminare la cottura si aggiungono tutte le vongole e si effettua una mantecatura con l’olio.

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...