martedì 11 Agosto 2020
Altre aree

    La grevigiana Martina Marotta in un corto contro la violenza sulle donne

    GREVE IN CHIANTI – Si chiama “Preludio”, ed è un cortometraggio pubblicato gratuitamente online (presto anche in tv) proprio nella mattina di oggi, lunedì 25 novembre, nella giornata contro la violenza sulle donne.

     

    “Al primo segnale di un “Preludio” chiama il numero 1522 – si legge nella presentazione del corto – è un servizio pubblico promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità. Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24″.

     

    Il corto, si legge ancora,. “viene donato dagli Interpreti, dagli autori e registi, e dai produttori, ad ogni associazione a difesa delle donne in difficoltà, al fine di utilizzo a scopo di prevenzione e sostegno”.

     

    “Preludio”, conclude la presentazione, “si unisce virtualmente a Closed 4 Women contro la chiusura dei centri antiviolenza nel nostro Paese”.Tutto il cast artistico e tecnico, dice nO alla chiusura dei centri antiviolenza nel nostro Paese”.

     

    Nel cast (che come vedrete è pieno di attori fantastici) anche la grevigiana Valentina Marotta.

     

    Ed eccolo il cast: Isabella Rossellini, Alessandro Haber, Franco Nero, Anna Kanakis, Alessio Boni, Daniela Giordano, Corinne Clery, Serena Grandi, Demetra Hampton, Elisabetta Pellini, Corrado Solari, Karla Gascon, Holly Irgen, Youma Dakite, Ermelinda Maturo, Barbara Kal.

     

    Nella colonna sonora anche una canzone di Mina Mazzini.

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...

    Sostengono Il Gazzettino