spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 20 Luglio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Festa dell’Uva, domenica 1 ottobre screening sanitari gratuiti

    La Fondazione AMeS – San Giovanni di Dio sarà presente nel parco della Barazzina con il proprio stand

    IMPRUNETA – In occasione della 97esima Festa dell’Uva, che si svolgerà domenica 1 ottobre a Impruneta, la Fondazione AMeS – San Giovanni di Dio sarà presente con il proprio stand nel parco della Barazzina.

    Qui sarà possibile effettuare una serie di attività di controllo della salute, seguiti da medici e volontari dell’associazione stessa.

    I cittadini potranno effettuare gratuitamente screening sanitari e ricevere informazioni sull’importanza della prevenzione.

    Effettuare la misurazione di parametri antropometrici di primo livello (come la misurazione della pressione arteriosa e della saturazione del sangue), ed avere informazioni rivolte a mantenere una buona educazione alimentare.

    “Invitiamo la cittadinanza a conoscere e approfondire la nostra realtà associativa che si occupa di organizzare corsi di aggiornamento per il personale sanitario, in particolare medico e infermieristico, sia ospedaliero che territoriale” – dichiarano i responsabili di AMeS.

    E possibile sostenere le attività della Fondazione AMeS – San Giovanni di Dio con una quota associativa di 50 euro, ulteriori informazioni sul sito www.ames.fi.it.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...