spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 5 Dicembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Ecco la squadra (con tutte le deleghe) scelta dal nuovo sindaco di Impruneta Alessio Calamandrei

    IMPRUNETA – Cinque uomini e una donna, due quarantenni, due under 35, un under 25 e… un over settanta.

     

    Il sindaco di Impruneta Alessio Calamandrei (40 anni per lui), a due settimane esatte dalla sua elezione, ha presentato uffficialmente, questa mattina, la nuova giunta comunale: giunta che affronterà il suo primo consiglio comunale giovedì 13 giugno alle 18.

     

    Confermata la squadra che Il Gazzettino del Chianti aveva comunicato sabato 8 giugno (clicca qui per leggere l'articolo). Ufficializzate anche tutte le deleghe in capo ai singoli assessori.

     

    Si parte da Joele Risaliti (24 anni), nominato ufficialmente anche vicesindaco: a lui le politiche per lo sviluppo e la promozione territoriale (cultura, sviluppo economico, lavoro, feste tradizionali – quindi anche Festa dell'Uva e Fiera di San Luca – e manutenzioni).

     

    Francesca Buccioni (34 anni), unica confermata dell'uscente giunta di Ida Beneforti, si vede assegnare le politiche della formazione, del welfare e della salute (pubblica istruzione, biblioteca, cooperazione, servizi socio-sanitari, casa, immigrazione e integrazione delle differenze).

     

    Altro giovane Leonardo Sodini (30 anni): a lui le politiche della partecipazione e comunicazione, molto importanti per il nuovo sindaco (partecipazione, associazionismo, sport, politiche giovanili, informatica e patrimonio).

     

    Poi i due volti nuovissimi. Il primo è quello di Luca Binazzi (45 anni), commercialista originario di Tavarnuzze: a lui le politiche economiche, finanziarie e dell'organizzazione (bilancio, affari generali, personale e tributi).

     

    Infine Enrico Bougleux (74 anni), già assessore con Mario Primicerio, a Firenze, alla fine degli anni Novanta: a lui il sindaco Calamandrei affida le politiche del territorio (urbanistica, edilizia ed opere pubbliche).

     

    Il sindaco Calamandrie invece si riserva (per adesso), polizia municipale, sicurezza, protezione civile e trasporti.

    di Matteo Pucci

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...







    I Cammini dell'Acqua