spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 16 Agosto 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Un disturbo che colpisce tantissime persone. Contrastare l’insonnia: i metodi efficaci

    Si parla di un disturbo che colpisce tantissimi italiani, in tutte le fasce d’età. Le cause scatenanti sono molteplici, da fattori fisici ad altri psicologici legati soprattutto a stress e periodi di depressione

    Quali sono i metodi più efficaci per contrastare l’insonnia?

    Si parla di un disturbo che colpisce tantissimi italiani, sia donne che uomini di tutte le fasce d’età.

    Le cause scatenanti sono molteplici, da fattori fisici ad altri psicologici legati soprattutto a stress e periodi di depressione.

    Fasi della vita che possono causare insonnia, difficoltà a prendere sonno o risvegli anticipati: perché l’insonnia può essere classificata in vari modi a seconda di come si manifesta.

    C’è chi non riesce ad addormentarsi quando si mette a letto, anche se avverte stanchezza e sensazione di sonnolenza; c’è invece chi prende sonno subito ma poi tende a svegliarsi più volte nel corso della nottata.

    Infine, terza tipologia di insonnia, c’è anche chi non ha difficoltà a prendere sonno ma si sveglia molto presto la mattina, dormendo quindi un numero di ore non sufficiente a sentirsi riposato.

    Quale che sia la tipologia di disturbo che si palesa, l’insonnia può essere un nemico complesso da contrastare e che può anche portare peggioramenti nella qualità di vita.

    Perché dormire poco o male può portare a problematiche nel corso della giornata, da irascibilità a difficoltà di concentrarsi su quello che si sta facendo.

    I rimedi per contrastare l’insonnia

    Quali sono i principali rimedi cui fare ricorso? Vediamo nel dettaglio come combattere l’insonnia in modo efficace aiutandoci con i consigli contenuti sul sito Corpo Perfetto al link www.corpoperfetto.com/come-combattere-insonnia/: prima di tutto è bene modificare stili di vita ed abitudini.

    Chi assume troppi caffè nel corso della giornata ad esempio, dovrebbe darci un taglio ed iniziare a limitarli.

    Altre abitudini comuni a molti, usare eccessivamente pc, smartphone, tablet durante il corso della giornata, soprattutto nelle ore prima di andare a letto: si tratta di apparecchi che vanno ad ostacolare il rilascio di melatonina.

    Altri consigli poi riguardano la predisposizione della stanza dove si dorme; e qui si intende sia la luminosità, assicurandosi quindi che non entri troppa luce, che qualità e tipologia di letto, materasso, cuscini.

    Tutto deve essere orientato al massimo comfort per assecondare il riposo.

    Evitare poi di mangiare prima di andare a letto, almeno un’ora, onde evitare di appesantirsi: il riferimento è soprattutto a cibi particolarmente calorici e difficili da digerire che potrebbero ostacolare il sonno.

    Anche l’attività sportiva dovrebbe essere concentrata nel corso della giornata, non troppo tardi: perché se è vero, da un lato, che stancandosi si potrebbero trarre giovamenti, è altrettanto acquisito ormai che vengono rilasciate sostanze quali adrenalina, che contribuiscono alle difficoltà di prendere sonno.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...