spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 15 Giugno 2021
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Rapporti e controversie: questi gli obblighi condominiali

    Il proprietario dell’unità immobiliare è e resta l’unico obbligato nei confronti del condominio, indipendentemente dall’uso che decida di farne

    Il proprietario dell’unità immobiliare è e resta l’unico obbligato nei confronti del condominio, indipendentemente dall’uso che decida di farne.

    Il titolare delle obbligazioni nascenti dal condominio e in condominio è sempre il singolo proprietario.

    Lui, quindi è (e deve essere) il soggetto invitato a partecipare alle assemblee o al quale viene chiesto il pagamento delle quote condominiali.

    Nel caso in cui il condomino/proprietario abbia stipulato un contratto di locazione, il suo rapporto col condominio non muta, anche se alcune spese (servizio di pulizia, al funzionamento e all’ordinaria manutenzione dell’ascensore, alla fornitura dell’acqua, dell’energia elettrica, del riscaldamento e del condizionamento dell’aria, allo spurgo dei pozzi neri e delle latrine, nonché alla fornitura di altri servizi comuni) vengono “traslate” sul conduttore.

    Chiaramente, il conduttore ha diritto ad essere informato sulle quote condominiali a cui far fronte in ragione del contratto di locazione ed a prendere visione dei documenti giustificativi delle spese.

    Allo stesso modo, l’amministratore deve continuare ad invitare all’assemblea il locatore e solo lui potrà partecipare, discutere e votare, senza che l’inquilino possa contestare alcunché.

    L’unico caso in cui questa regola viene sovvertita è quello inerente alle delibere inerenti le spese e le modalità di gestione del servizio di riscaldamento.

    CHI SONO

    Dottor Marco Suisola nato a Firenze il 25 aprile 1978 svolge l’attività di amministratore di condominio a livello professionale dal 1999.

    Associato inizialmente alla Federazione Nazionale Amministratori fino al 2015 per poi diventare socio fondatore della Confartamministratori, nella quale ha rivestito la carica di tesoriere e parte integrante del CDA. Di recente è iscritto anche all’associazione Gesticond.

    Svolge con regolarità l’aggiornamento professionale previsto per normativa dalla legge 140/2014 . Ha conseguito la qualifica di Revisore condominiale nel 2017.

    Conseguito attestato per corso di formazione e aggiornamento professionale in diritto condominiale presso l’Università di Firenze nell’anno 2006. Frequentato il corso per ottenere la qualifica di consulenze tecnico di ufficio in ambito condominiale nell’anno 2014.

    A dicembre 2018 ha conseguito la laurea triennale in scienze dei servizi giuridici come esperto giuridico immobiliare. Ad oggi il mio studio è composto da 8 dipendenti il sottoscritto un collaboratore e due tecnici interni.

    Ci avvaliamo di tutti gli strumenti che possono garantire una copertura ed una flessibilità dei servizi e garantiamo una reperibilità di 7 giorni su 7. La società ha sede in via Fontebuoni 4/6 Firenze: www.marcosuisola.com.

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...