spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
mercoledì 5 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Sabato a Castelnuovo Berardenga l’incrocio fra i Mondiali di calcio e una festa di partito…

    CASTELNUOVO  BERARDENGA – Le vicende di Libero Taddei e Jacopo Rugi arrivano sul palco del Teatro Alfieri di Castelnuovo Berardenga.

     

    Sabato 16 novembre alle 21.15 "Massischermo", lo spettacolo tratto dal racconto di Riccardo Lorenzetti, arriva sul palco del Teatro Alfieri di Castelnuovo Berardenga, all’interno della rassegna MA CHE TI GUARDI?, organizzata da Ensarte Artisti&Tecnici.

     

    Primo racconto dell’autore che viene rappresentato in versione teatrale, tratto da "L’anno che si vide il mondiale al maxischermo e altri racconti", edito da Betti Editrice e Primamedia. Con la regia di Gabriele Valentini, Gianni Poliziani, Francesco Storelli e Guido Dispenza faranno rivivere le vicende di Libero Taddei e Jacopo Rugi intenti ad organizzare la loro Festa dell’Unità in coincidenza con i Mondiali di Calcio del 2006 (vinti poi dalla formazione azzurra). 

     

    La discussione nasce sulla collocazione del maxischermo per assistere alle partite: Libero, fedele alla linea ed intransigente si opporrà con tutte le sue forze al più giovane ed “aperto” Jacopo, costringendo la loro Festa fortemente ideologizzata ad un flop colossale.

     

    Un racconto teatrale a due voci, un po’ surreale, un po’ saga fantozziana che parla di calcio e del nostro Paese. Di uomini semplici e di gol passati alla storia. Di caroselli in piazza e di bistecche che vanno a male… di feste dell’Unità e scontri ideologici tra chi guarda al progresso e chi resta legato ai valori della tradizione, nel bene e nel male.

     

    La splendida normalità dei protagonisti è al centro di questo racconto, insieme ai grandi momenti storici a cui si trovano ad assistere, anche solo davanti a una radio, a una televisione, a un maxischermo. Una storia dolce e amara, con un allestimento semplice ma efficace: un tuffo al cuore per chi ama il teatro, le piccole storie di paese e… il calcio. La serata si concluderà con l’incontro con l’autore del racconto per una chiacchierata con il pubblico.

     

    Per informazioni sullo spettacolo si possono visitare i siti www.ensarte.org, www.teatrovittorioalfieri.com, scrivere una mail all’indirizzo di posta info@ensarte.org, o chiamare il numero di telefono 3477756342.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...