spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 30 Maggio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    A Greve c’è la terza candidata sindaco: Antonella Palmerini per la lista Bella Ciao – Progressisti per Greve

    Priore del rione La Fonte, guiderà un gruppo nato da MoVimento 5 Stelle, Rifondazione Comunista, Sinistra Italiana ed indipendenti

    GREVE IN CHIANTI – Dopo quella di Paolo Sottani (Pd-centrosinistra) e Filippo Pierini (lista civica Immagina Greve) ecco scendere in campo a Greve in Chianti la terza candidata sindaco in vista delle elezioni dell’8 e 9 giugno prossimi.

    Si tratta di Antonella Palmerini, che guiderà la lista civica Bella Ciao – Progressisti per Greve, nata dalla volontà di MoVimento 5 Stelle, Rifondazione Comunista, Sinistra Italiana e indipendenti.

    Palmerini viene presentata dalla stessa lista come “attivista e referente formazione del gruppo territoriale Chianti Fiorentino del MoVimento 5 Stelle. Cittadina di Greve dal 2004, subito inserita nella comunità come Priore dello storico rione La Fonte”.

    “La lista – viene spiegato – nasce dall’incontro di iscritti al Movimento 5 Stelle, Rifondazione Comunista, Sinistra Italiana ed indipendenti, rappresentanti l’intero comune di Greve, che si sono trovati d’accordo nella critica all’azione dell’amministrazione degli ultimi 10 anni (che si prospetta per un altro quinquennio…) e nel recepire il malcontento dei cittadini che spesso si ritirano nell’astensionismo”.

    Bella Ciao – Progressisti per Greve, si legge nella nota, “vuole impegnarsi per dare una svolta significativa di democrazia partecipata al governo del nostro comune, ascoltando e dando voce alle istanze dei cittadini e dei nostri giovani”.

    “Ci proponiamo – sottolineano – di dare un contributo fattivo per una politica del territorio che offra garanzie di un futuro per le nuove generazioni e rispettoso della salvaguardia e tutela dell’ ambiente e dei beni comuni”.

    “Le nostre linee programmatiche – elencano – affrontano i temi di sanità pubblica, trasporti, scuola, ambiente, agricoltura, edilizia, Multiutility, lavoro ed economia territoriale”.

    “Un’attenzione particolare – concludono – sarà per gli strumenti di partecipazione alla vita amministrativa, in modo da garantire trasparenza e legalità”.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...