spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
mercoledì 5 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Si parte il 22 ottobre a Tavarnuzze, si chiude il 26 ottobre nel capoluogo

    IMPRUNETA – Il Partito democratico di Impruneta ha ufficializzato le date dei congressi di circolo. Nei congressi di circolo saranno eletti gli organismi dirigenti dei circoli, della'unione comunale e dell'unione metropolitana del Pd.

     

    Possono votare tutti gli iscritti al Pd con tessera 2013. La tessera può essere fatta anche il giorno dei congressi, fino all’inizio delle votazioni.

     

    Circolo di Tavarnuzze: martedì 22 ottobre presso casa del popolo, via Gramsci. Inizio ore 18, votazioni dalle 19.30 alle 22. Circolo Bagnolo: il 25 ottobre presso il circolo Arci via Imprunetana. Inizio ore 21, votazioni dalle 22.30 alle 24. Circolo Impruneta centro, il 26 ottobre presso la casa del popolo in via della Croce. Inizio ore 15, votazioni dalle 17 alle 20.

     

    C'è grande attesa per capire se l'accordo, che pare sia stato trovato fra l'anima "renziana" e quella "bersaniana" del partito, che si sono scontrate in maniera evidente durante le primarie fra i due candidati a sindaco (rispettivamente Alessio Calamandrei, poi risultato vincitore e infine diventato sindaco e Marco Pistolesi), resisterà alla prova delle urne.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...