lunedì 28 Settembre 2020
Altre aree

    Donnavventura ha fatto tappa a Impruneta: il cotto protagonista della trasmissione

    Docu-reality in onda su Rete4, ha compiuto l’anno scorso ben 30 anni di messa in onda. Ragazze alla scoperta del mondo fra avventura e cultura. Alcune anticipazioni imprunetine...

    IMPRUNETA – Ieri pomeriggio, venerdì 11 settembre, Impruneta ha ospitato le riprese di un noto programma televisivo del palinsesto nazionale: Donnavventura.

    Donnavventura, docu-reality in onda su Rete4, ha compiuto l’anno scorso ben 30 anni di messa in onda, grazie anche al format molto semplice e nel contempo interessante.

    Le protagoniste sono giovani ragazze desiderose di scoprire il mondo che partono all’avventura, compiendo talvolta vere e proprie spedizioni.

    Ma non solo. Il programma assume anche il ruolo documentaristico, facendo raccontare alle protagoniste aneddoti o tradizioni culturali dei posti da loro visitati.

    Ieri le ragazze di Donnavventura sono venute alla scoperta nel nostro territorio in sella alle loro Jeep, desiderose di scoprire tradizione e bellezza fuori Firenze.

    La prima tappa è stata il Circolo Golf dell’Ugolino, dove le ragazze hanno trascorso la mattinata nella splendida location destreggiandosi tra buche e swing.

    Successivamente si sono immerse nel magico mondo della terracotta imprunetina, nella cornice di una delle fornaci più storiche del territorio, quella appartenente alla famiglia Masini.

    “Siamo molto felici di essere stati coinvolti in questa nuova avventura del programma ed un ringraziamento speciale va al team di Destination Florence Convention and Visitors Bureau e all’amministrazione comunale” afferma Costanza Masini, proprietaria e marketing & sales manager della Fornace Masini.

    “Ritengo – prosegue – che la messa in onda su un network nazionale sia un ottimo risultato per il nostro prodotto, e con nostro mi riferisco a tutta la produzione di terracotta di Impruneta marchiata CAT (ceramica artistica e tradizionale, n.d.r.), non solo quella della nostra azienda”.

    E, prosegue Costanza, “costituisca un’importante opportunità per uscire dai confini del mercato di nicchia a cui inevitabilmente la terracotta di Impruneta è associata. Sicuramente – conclude- sarà una grande emozione per tutti noi vedere la nostra fornace sul piccolo schermo!”.

    “Ancora non possiamo dire molto sulle riprese e sulla data di uscita e quindi vi inviamo a seguire i nostri canali social o siti internet per rimanere aggiornati – dichiara Matteo Aramini vicesindaco e assessore allo sviluppo economico del Comune di Impruneta – ma di certo posso ritenermi estremamente soddisfatto del lavoro svolto per la scelta della nostra destinazione per un palinsesto nazionale”.

    “I lavori dell’Ambito Turistico Omogeneo Area Fiorentina – rimarca – insieme al Destination Florence Convention and Visitors Bureau stanno portando risultati importanti sul nostro territorio sia in termini di turismo, sia di sviluppo locale”.

    “Stiamo davvero mettendo a segno molti centri – aggiunge Aramini – che alla base hanno un unico obiettivo e che rientrano nella strada maestra che ci siamo progettati come ufficio sviluppo dall’inizio di questa consigliatura: restituire ad Impruneta e alle sue eccellenze il posto che le spetta nel ranking delle destinazioni turistiche ricercate”.

    “La strada è questa – conclude il vicesindaco – e tutti noi, amministratori e operatori economici, dobbiamo continuare a percorrerla in sinergia”.

    Il contenuto della puntata è ancora top secret e sarà possibile scoprirlo solo con la messa in onda che avverrà nelle prossime settimane: non ci resta che attendere per poter finalmente vedere il nostro territorio su Rete4!

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...

    Sostengono Il Gazzettino