spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
venerdì 7 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    A bordo del proprio scooter ha impattato un’auto in sosta: soccorsi chiamati dal sindaco

    MERCATALE (SAN CASCIANO) – Un brutto incidente stradale lungo via Grevigiana, nell'abitato della Calcinaia, ha visto coinvolto nella tarda mattinata di oggi, lunedì 23 settembre, il parroco di Mercatale don Mario Tomasello (nella foto sopra).

     

    A chiamare i soccorsi è stato addirittura il sindaco di San Casciano, Massimiliano Pescini, giunto sul luogo dell'incidente pochi secondi dopo lo scontro di don Mario con un'auto in sosta.

     

    Sulle dinamiche dell'incidente sta lavorando la polizia municipale di San Casciano, intervenuta sul posto insieme alla Misericordia di ha soccorso il sacerdote.

     

    Don Mario stava procedendo a bordo del proprio scooter in direzione San Casciano quando un'auto, condotta da una donna, avrebbe invaso la carreggiata facendo inversione dalla zona dei cassonetti, per prendere anche lei la Grevigiana verso San Casciano.

     

    Don Mario, sopraggiungendo a bordo dello scooter, per evitare l'auto si sarebbe portato sul lato destro della carreggiata. Andando a schiantarsi su un'auto in sosta al margine delle ultime case del piccolo gruppo che compone la località.

     

    Dai primi riscontri pare che don Mario lamentasse dolori alle articolazioni e alla schiena: è stato trasportato dalla Misericordia di San Casciano presso l'ospedale di Ponte a Niccheri.

    di Matteo Pucci

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...