spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 13 Giugno 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Castelnuovo B.ga: 29enne fermato sulla Siena-Bettolle. Ubriaco e con 6 dosi di cocaina

    L'albanese è stato "stoppato" all'altezza dello svincolo di Casetta mentre zigzagava pericolosamente lungo la strada

    CASTELNUOVO BERARDENGA – Sabato 10 novembre, la sezione della Polstrada di Siena ha fermato, sul raccordo per Bettolle, un "corriere" sorpreso con sei dosi di cocaina.

     

    L’uomo, un albanese di 29 anni residente a Castelnuovo Berardenga, era alla guida del suo pick-up ma zigzagava pericolosamente.

     

    I poliziotti, temendo che potesse provocare un incidente, lo hanno fermato vicino allo svincolo di Casetta, accertando che lui, prima di mettersi alla guida, aveva alzato parecchio il gomito.

     

    Infatti l’etilometro ha registrato un tasso di alcol nel sangue superiore al doppio di quello consentito. Lui, che era troppo nervoso, è stato perquisito e dalla sua giacca è spuntata fuori la cocaina pronta da spacciare.

     

    La Polstrada ha denunciato lo straniero per guida in stato di ebbrezza e detenzione di droga, sequestrata insieme all’auto.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...