spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 30 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Hub vaccinali, a un anno dall’inizio delle attività superati i 2 milioni e mezzo di vaccinazioni

    Anche il Mandela da lunedì 28 febbraio farà un orario ridotto: 8-16, dal lunedì al venerdì. Il sabato e la domenica l'attività sarà dalle 8 alle 14

    FIRENZE – Ha superato i 2 milioni e mezzo di vaccinazioni (per l’esattezza 2.211.740) sabato scorso, il sistema aziendale degli Hub vaccinali a un anno di distanza dalla prima attività, quando dal febbraio 2021 in poi cominciarono ad aprire i primi centri vaccinali sui territori della Asl Toscana centro.

    Il dato si somma a quello delle oltre 800mila somministrazioni raggiunte sabato scorso dal più grande Hub della Toscana, il Mandela.

    Risultati entrambi molto apprezzabili considerato il periodo di revisione generale delle aperture dei centri vaccinali.

    Con l’obiettivo di ottimizzare le risorse ed evitare sprechi e tenuto conto dell’andamento della pandemia, anche il Mandela da lunedì 28 febbraio farà un orario ridotto: 8-16, dal lunedì al venerdì. Il sabato e la domenica l’attività sarà dalle 8 alle 14.

    Al Mandela proseguono anche le vaccinazioni pediatriche ma a partire dalle 9.00; dal lunedì al venerdì fino alle 16 mentre il sabato e la domenica fino alle 14.

    Tale orario sarà valido per tutto il mese di marzo.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...