spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 18 Settembre 2021
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Ultima settimana di nuovi positivi al Covid-19: l’incidenza maggiore è in quello di Impruneta

    Nell'Asl Toscana centro, con 26 casi dal 19 al 25 luglio, il comune imprunetino è secondo in rapporto agli abitanti. Settimo Barberino Tavarnelle. Poi tutti gli altri

    FIRENZE – Il presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, ha diffuso il dato sui contagi settimanali in tutti i comuni della Toscana.

    Come si vede dalla tabella, è la somma dei nuovi casi positivi verificati e comunicati dalle Aziende sanitarie dal 19 al 25 luglio compresi.

    I comuni sono suddivisi per Asl e ordinati in base al tasso di nuovi positivi ogni 100mila abitanti.

    In modo da porre subito l’attenzione delle stesse Asl, ospedali e comuni per i territori che riportano un significativo aumento dei casi.

    Come si vede, nella nostra area sanitaria di riferimento (Ausl Toscana Centro), il Comune di Impruneta, con 26 casi, è secondo in termini di incidenza in base alla sua popolazione. Davanti ha solo il comune di Gambassi Terme.

    Per quanto riguarda il nostro territorio, seguono in questa sorta di “classifica” Barberino Tavarnelle (14 casi/settimana), San Casciano (18), Greve in Chianti (12) e Bagno a Ripoli (21).

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...