spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 15 Giugno 2021
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Vaccini anti Covid per età dai 60 ai 64 anni: prenotazioni dalla prossima settimana

    Partite oggi le prenotazioni per i 65-69enni. Gli over 70, che non hanno ancora prenotato, possono farlo sul portale regionale o attraverso il numero verde gratuito 800117744

    FIRENZE – Il nuovo filone vaccinale anti Covid della Toscana, dedicato alle persone tra i 60 e i 69 anni sarà a pieno regime dalla prossima settimana, quando potranno prenotare anche i 60-64enni.

    Intanto, da oggi 5 maggio il portale regionale è stato aperto, per la prima volta, ai 65-69enni (i nati tra il 1952 e il 1956), mettendo a disposizione 9.600 vaccini  monodosi Johnson & Johnson (tutte prenotate in pochi minuti) e subito a ruota – a esaurimento di questi – altre 92.400 dosi Pfizer (disponibili dalle slot degli over 70) per un numero complessivo di 102mila sieri, pronti a essere somministrati da venerdì prossimo, negli hub indicati.

    Alle ore 18 di oggi, 5 maggio, i 65-69enni che hanno prenotato sono in tutto 39.932, di questi 30.332 saranno vaccinati con Pfizer e 9.600 con il monodose  Johnson & Johnson a partire da venerdì prossimo 7 maggio.

    Rimangono ancora disponibili 62.068 dosi Pfizer, che possono essere prenotate sul portale regionale fino a esaurimento posti. Le agende sono ancora aperte.

    Over 70 e numero verde dedicato

    La Regione Toscana per aumentare la copertura vaccinale degli over 70 (i nati tra il 1941 e il 1951) – che non possono prenotarsi sul portale regionale, perché sprovvisti di computer o di smartphone o di assistenza da parte di familiari – ha messo a loro disposizione (già da ieri) il numero verde 800117744 “ProntoVaccino”.

    Chiamando a questo numero (dalle ore 9 alle 17, dal lunedì al venerdì), risponderà un operatore, che prenderà le informazioni necessarie della persona over 70, che sarà contattata nelle ore successive da un altro operatore, che aiuterà a prenotare sul portale l’appuntamento per la vaccinazione, sulla base delle indicazioni che saranno fornite dalla stessa persona interessata.

    Il giorno dell’appuntamento sarà sufficiente presentarsi presso l’hub prescelto muniti di tessera sanitaria. La documentazione, relativa al consenso informato, potrà essere firmata al momento della vaccinazione.

    Intanto, alle 16.30 di oggi, mercoledì 5 maggio, risultano 933.569 i toscani che hanno ricevuto la prima dose e, tra questi, 416.809 quelli a cui è stato inoculato anche il richiamo.

    Tra gli over 80 sono 292.947 i vaccinati con la prima dose e 227.831 quelli che hanno ricevuto anche la seconda; mentre le dosi complessivamente somministrate ai settantenni sono 290.573.

    “Per quanto riguarda le persone vaccinate con almeno una dose sul totale della fascia anagrafica del territorio – dicono dalla Regione – la Toscana anche oggi è tra le prime Regioni italiane nella classifica stilata dal ministero della salute, con il 97% circa della copertura vaccinale degli over 80; mentre è decima nell’ambito degli over 70, vaccinati per il 65%”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...