spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 6 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    A1, da sabato 26 giugno alle 15 ri-chiudono i due svincoli Firenze Impruneta (fino al 31 agosto)

    Pochissime le modifiche fatte rispetto alle misure entrate in vigore e poi rititare nei giorni scorsi. Qualche miglioramento di segnaletica e per favorire l'inversione di marcia al casello di Fi Sud

    IMPRUNETA – Riprenderanno alle 15 di sabato 26 giugno i lavori nelle gallerie Pozzolatico, Brancolano, Lastrone, Melarancio, situate nel tratto fiorentino della A1 in carreggiata esterna tra il km 297+900 e il km 292+200 in direzione Bologna.

    “La riprogrammazione delle attività – si legge in una nota di Società Autostrade – è stata adottata per analizzare le rilevazioni svolte sulla viabilità urbana dopo le prime attività di cantiere, con lo scopo di verificare gli effettivi tassi di utilizzo degli itinerari nelle fasce orarie di punta del mattino, rispetto alle simulazioni e soluzioni già condivise con gli enti locali in sede prefettizia”.

    “Sulla base dei sopralluoghi svolti dai tecnici della Direzione di Tronco Aspi – prosegue la nota – congiuntamente con i referenti per la viabilità dei Comuni di Firenze, Impruneta e Bagno a Ripoli, sono stati individuati alcuni potenziamenti della segnaletica per indirizzare al meglio gli utenti rispetto alle attività di cantiere, Aspi ha inoltre messo a disposizione presidi mirati al supporto dell’utenza sulla viabilità esterna, con squadre di assistenza da dislocare sui principali nodi delle percorrenze cittadine“.

    “La Direzione di Tronco di Firenze di Autostrade per l’Italia – si legge ancora – ha, infine, rimodulato la configurazione delle piste di entrata della stazione “Firenze Sud” per ridurre le interferenze con i flussi in ingresso al casello e aumentando al contempo la capacità di ricezione dei veicoli dello stesso, dove in ogni caso sono stimabili accodamenti correlati alle ore di punta, in ragione dei maggiori volumi attesi”.

    “Le soluzioni individuate – si precisa – sono state condivise come integrazione e aggiornamento del precedente piano al Centro Operativo Viabilità della Prefettura di Firenze e al Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili e diventeranno operative con la ripresa dei necessari interventi nelle gallerie”.

    Nonostante le arrabbiature dei sindaci, in particolare quello di Bagno a Ripoli Francesco Casini (che è anche delegato alla viabilità e trasporti in Città Metropolitana) e le proposte volte a scongiurare la chiusura degli svincoli di Fi-Impruneta del sindaco imprunetino Alessio Calamandrei, le decisioni sono state queste.

    “I lavori di potenziamento e ammodernamento dei 4 fornici del tratto fiorentino di A1 – si specifica – rientrano, infatti, nel piano nazionale che Autostrade per l’Italia ha avviato sull’intera rete autostradale, a seguito dei controlli effettuati nelle gallerie, secondo i nuovi e approfonditi standard condivisi con il Dicastero”.

    PERCORSI

    Pertanto, a partire dalle ore 15 di sabato, con la ripresa della programmazione dei lavori, e fino al 31 agosto, sarà chiusa la stazione di Firenze Impruneta in uscita da Roma e in ingresso, esclusivamente in direzione Bologna; mentre sarà regolarmente aperta in uscita da Bologna e in ingresso per Roma.

    In alternativa gli utenti che in ingresso a Firenze Impruneta sono diretti verso Bologna, potranno prendere la A1 in direzione Roma e dopo essere usciti alla stazione di Firenze Sud potranno rientrare in direzione Bologna.

    Per quanto riguarda i veicoli leggeri provenienti da Roma con destinazione Impruneta, questi potranno uscire a “Villa Costanza”, per poi rientrare in direzione Sud e raggiungere la stazione di Firenze Impruneta.

    I mezzi pesanti invece potranno uscire alla stazione di Firenze Scandicci da cui rientrare in direzione di Roma, per raggiungere Firenze Impruneta.

    Per favorire la circolazione nei weekend di agosto, in ragione dei maggiori flussi attesi, dalle 12 del venerdì alle 22 della domenica sarà resa disponibile una corsia supplementare al transito; durante tali giornate la stazione di Firenze Impruneta sarà regolarmente aperta in entrambe le direzioni.

    AGEVOLAZIONI PEDAGGIO

    Si ricorda, infine, che per agevolare gli utenti, la società d’accordo con il MIMS, ha già attivato l’esenzione del pedaggio dalle 00.00 del 23 giugno. La misura resterà valida fino alla fine dei lavori per i seguenti percorsi:

    • INGRESSO a Firenze Scandicci e USCITA a Firenze Impruneta;

    • INGRESSO a Villa Costanza e USCITA a Firenze Impruneta;

    • INGRESSO a Firenze Impruneta e USCITA a Firenze Sud.

    Sarà inoltre garantita l’esenzione del pedaggio per i seguenti tratti:

    Firenze Impruneta – Firenze Scandicci: per i percorsi con ingresso dalle stazioni di Chiusi, Valdichiana, Monte S. Savino, Arezzo, Valdarno, Incisa e Firenze Sud e uscita a Firenze Scandicci;

    Firenze Impruneta – Villa Costanza: per i percorsi con ingresso dalle stazioni di Chiusi, Valdichiana, Monte S. Savino, Arezzo, Valdarno, Incisa e Firenze Sud e uscita a Villa Costanza.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...