spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 2 Marzo 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Castellina in Chianti: continua il percorso di partecipazione per il nuovo Piano Operativo

    Lunedì 12 febbraio, alle 18, un altro incontro aperto a tutti: "Dedicato alla tutela e promozione delle attività agricole valorizzando paesaggio e patrimonio"

    CASTELLINA IN CHIANTI – È fissata per lunedì 12 febbraio alle ore 18 un’altra tappa del percorso di partecipazione avviato dal Comune di Castellina in Chianti per la redazione del nuovo Piano Operativo.

    L’incontro si svolgerà nella sala espositiva dell’ufficio turistico, in via Ferruccio 40, e sarà dedicato al tema della tutela e della promozione delle attività agricole del territorio coniugandole con la valorizzazione del paesaggio e dei beni storici, archeologici, culturali e ambientali.

    L’incontro vedrà la presenza del sindaco, Marcello Bonechi, insieme al responsabile unico del procedimento, Roberto Gamberucci, al garante della comunicazione e della partecipazione, Serena Burresi, ai tecnici dell’ufficio urbanistica del Comune di Castellina in Chianti e al gruppo esterno dei professionisti incaricati per la redazione del Piano Operativo.

    Il percorso di partecipazione per la redazione del nuovo Piano Operativo si chiuderà lunedì 26 febbraio, ancora alle ore 18 nella sala espositiva dell’ufficio turistico.

    Con un incontro dedicato alla presentazione degli esiti dello stesso percorso, che ha coinvolto cittadini, associazioni e “stakeholder” nella redazione di uno strumento urbanistico attento allo sviluppo sostenibile del territorio.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...