spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
mercoledì 22 Maggio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    FOTO / In attesa del ponte… Vallina è esasperata: tornano i lenzuoli di protesta a balconi e finestre

    I residenti nella frazione ripolese non ne possono più di essere assediati dal traffico lungo la SP34: e sono tornati a farsi sentire con una protesta che viene da lontano...

    VALLINA (BAGNO A RIPOLI) – Esasperazione. E’ la parola giusta per descrivere lo stato d’animo dei residenti nella frazione ripolese di Vallina.

    Che è in attesa… da una vita del doppio ponte sull’Arno, che dovrebbe far respirare il paese, interamente adagiato lungo la SP34, via di Rosano, una delle strade più trafficate (e pericolose) della provincia.

    Passano le amministrazioni comunali, passano quelle provinciali (oggi Città Metropolitana), ma il doppio ponte ancora non c’è.

    In un corto circuito amministrativo-paesaggistico-giudiziario (non potrebbero non esserci in mezzo anche il Tar e la Soprintendenza) che blocca tutto.

    La costruzione non è iniziata. E gli animi sono, di nuovo, surriscaldati.

    Tanto che sono tornati anche i lenzuoli di protesta a balconi e finestre, come in passato.

    Per mostrare, ancora una volta, che qui la pazienza è finita. Per davvero.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...