spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 15 Giugno 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    “Il diritto di contare”: stasera all’Everest la proiezione con il commento dei ragazzi della 2D delle medie

    Gratuita e aperta a tutti (dalle 20.45). Tre donne, tre storie di tenacia, tre obiettivi: intanto i ragazzi ci raccontano i loro (di obiettivi)

    SAN CASCIANO – Tre donne, Tre obiettivi diversi, Tre storie di tenacia, testardaggine, duro lavoro e sacrificio: sono le protagoniste de “Il diritto di contare”.

    Ce ne parleranno i ragazzi della 2D della scuola media “Ippolito Nievo” di San Casciano, stasera, martedì 23 maggio, quando introdurranno la proiezione del film (GRATUITA E APERTA A TUTTI!) al Cinema Everest di San Casciano.

    Nell’attesa, all’interno del blog di Vi pORTIamo al Cinema, ci hanno parlato dei loro obiettivi… .

    I ragazzi di oggi, che obiettivi hanno? In cosa si stanno impegnando, dando loro stessi con passione e sacrificio?

    Lo abbiamo chiesto ai ragazzi e alle ragazze delle classi 2D e 2F: ecco le loro risposte!

    Damiano

    Io vorrei entrare nella forestale perché mi piace aiutare gli animali. Ho già avuto dei precedenti in cui ho dato una mano a un balestruccio e a un allocco. Nel caso del balestruccio, che è una specie di rondine, l’ ho trovato che era ancora piccolo ed era caduto dal nido; l’ho portato a casa mia e si è salvato. Nel caso dell’ allocco, invece, l’ho trovato con delle ferite gravi. Lo abbiamo portato dal veterinario, purtroppo però non si è salvato.

    Enea

    Il mio obiettivo da raggiungere nella vita è diventare regista. Mi sto impegnando molto per capire i segreti della regia e poterli sfruttare da grande. Ad esempio sto facendo teatro per capire ciò che provano gli attori, ho ascoltato attentamente ciò che ha detto la signora che è venuta a spiegarci alcune cose sul film “Il Diritto di Contare”, e da piccolo ho cominciato a scrivere un copione (anche se non l’ho mai finito, penso di lavorarci in questi giorni).

    Vit

    Il mio obiettivo e quello di migliorarmi ogni giorno per diventare sempre più bravo a giocare a calcio.

    Emma R.

    Il mio obiettivo è entrare a far parte di una scuola di danza importante; per arrivarci, mi sto allenando tutti i giorni in una scuola di danza qui in città.

    David

    Io voglio diventare giornalista perché dal mio punto di vista è un bel lavoro. Per realizzare questo mio sogno nel cassetto mi alleno molto spesso scrivendo e facendo dei servizi che anche se non vengono pubblicati a me rimangono in testa.

    Emma C.

    Il mio obiettivo principale da raggiungere è quello di allenarmi duramente per arrivare ad essere una ginnasta professionista. Vorrei gareggiare nelle pedane più importanti, come ad esempio i campionati europei di ginnastica ritmica, e sfidare le ginnaste più famose di tutto il mondo.

    Tommaso

    Il mio obiettivo è giocare a calcio in serie A, diventare famoso e rimanere nella storia del calcio. Vorrei sentir dire dalle persone: “Hai visto Bartoli quanto è forte? Non lo ferma nessuno!”.

    E i vostri obiettivi quali sono? Il nostro intanto è di portarvi in sala, vi aspettiamo stasera (e domani con la 2F) alle 20.45 al Cinema Everest

    Sono le due ultime proiezioni di questo anno scolastico (poi torneremo con altre due ad ottobre)… non mancate!

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...