spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 6 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Bagno a Ripoli, rinnovo tessere elettorali: dove come e quando

    Dal 19 al 24 settembre e il giorno delle elezioni politiche, domenica 25 settembre, in palazzo comunale

    BAGNO A RIPOLI – La tessera elettorale è scaduta oppure è stata smarrita? Ecco come rinnovarla in vista delle elezioni politiche del 25 settembre.

    Sarà possibile ritirare le nuove tessere dal 19 al 24 settembre dalle ore 8 alle 19 senza appuntamento (e durante il periodo di votazione) presso ‘Ufficio relazioni con il pubblico al piano terreno in palazzo comunale.

    Il ritiro è a disposizione per chi ha esaurito gli spazi sulla tessera (necessario in questo caso presentare la tessera elettorale esaurita), per chi ha di recente cambiato residenza e prima risiedeva in un altro comune (necessario presentare la tessera del comune di provenienza).

    Per chi ha cambiato indirizzo all’interno del comune nel caso in cui non avesse ricevuto il tagliando da applicare sulla tessera già in possesso, per chi ha compiuto 18 anni e non ha ricevuto la tessera presso il domicilio.

    Si ricorda infine che la sostituzione delle tessere esaurite e la consegna delle nuove avverrà anche nel giorno di votazione  domenica 25 settembre dalle 7 alle 23 sempre presso il palazzo comunale e senza appuntamento.

    Per maggiori informazioni, è possibile contattare l’indirizzo e-mail servizidemografici@comune.bagno-a-ripoli.fi.it o l’URP del Comune al numero 0556390222.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...