spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 6 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Verso le elezioni: Pd, assemblea degli iscritti a Grassina domani sera. Tema… inequivocabile

    GRASSINA (BAGNO A RIPOLI) – Sono ormai iniziate le "grandi manovre" in vista delle elezioni amministrative della primavera 2014, che a Bagno a Ripoli sanciranno la fine del percorso amministrativo del sindaco Luciano Bartolini (in foto).

     

    La sua incandidabilità (ha raggiunto i due mandati) sta ovviamente rimescolando le carte in tutta l'area di centrosinistra e, in particolare, all'interno del Partito democratico.

     

    E se all'interno della giunta appare ormai chiaro che i due ad avere le velleità per raccogliere l'eredità di Bartolini sono l'assessore ai lavori pubblici e al bilancio Francesco Casini, e il vicesindaco Alessandro Calvelli, anche altri attori stanno muovendo i loro passi.

     

    E' il caso di Rosauro Solazzi, presidente del consiglio comunale e segretario del circolo del Partito democratico di Grassina, indicato da tempo come uno di quelli che hanno fatto più di un pensiero alla candidatura.

     

    Proprio domani sera, alla casa del popolo grassinese (ore 21.15), Solazzi ha indetto l'assemblea degli iscritti al circolo Pd di Grassina, che si terrà in concomitanza con l'appuntamento di ottobre di "Circolo Aperto".

     

    Il tema è inequivocabile: "Verso le elezioni comunali del 2014: cosa vorresti dalla prossima amministrazione". Fuoco alle polveri… .

    di Matteo Pucci

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...