lunedì 13 Luglio 2020
Altre aree

    Maltempo, codice giallo sabato 23 novembre su gran parte della Toscana per pioggia e vento

    Compresa nel perimetro di allerta anche tutta l'area del Chianti fiorentino, Bagno a Ripoli, Impruneta

    FIRENZE – Previsto per sabato 23 novembre, in Toscana, un nuovo peggioramento del tempo, con precipitazioni sparse sul nord ovest e in Arcipelago, in estensione in serata dalle zone costiere al resto della regione.

     

    Possibilità di isolati temporali in Arcipelago e localmente lungo la costa, con occasionali colpi di vento e grandinate.

     

    Dalle prime ore della giornata di domani, rinforzo del vento di scirocco con forti raffiche in Arcipelago, lungo la costa centrale e meridionale, sul monte Amiata e sui crinali delle colline retrostanti la costa centro meridionale.

     

    Moto ondoso in aumento fino a mare agitato o localmente molto agitato in serata sui bacini meridionali e sulle coste esposte allo scirocco.

     

    Per questo la Sala operativa unificata della protezione civile regionale ha emesso un codice giallo per pioggia, vento e mare agitato valido per l'intera giornata di domani, sabato 23 novembre, che interesserà tutta la Toscana, ad eccezione della provincia di Arezzo e della parte nord della provincia di Firenze (Mugello e Val di Sieve).

    di REDAZIONE

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...