spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 11 Agosto 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    “New Re-Generation Festival”: al giardino di Boboli un festival per la gioventù e la speranza

    Quattro giorni di concerti ,spettacoli, musica dal vivo e ed arti visive (nel pieno rispetto del distanziamento sociale), dal 26 al 29 agosto per la prima volta al Giardino di Boboli

    FIRENZE – Un festival della gioventù, della speranza, della RI-nascita, offerto a centinaia di artisti emergenti voluto e donato alla città di Firenze e al mondo. E’ il “New Re-Generation Festival”

    Maximilian Fane, Roger Granville e Frankie Parham, fondatori dell’appuntamento annuale fiorentino del “New Generation Festival”, assieme alla scuola di perfezionamento lirico Mascarade Opera Studio, ed anche con la collaborazione delle Gallerie degli uffizi e della produzione di Corsini.Events, hanno dato vita ad un programma senza precedenti.

    Quattro giorni di concerti, spettacoli, musica dal vivo e ed arti visive (nel pieno rispetto del distanziamento sociale), dal 26 al 29 agosto per la prima volta al Giardino di Boboli a Firenze.

    Per rendere possibile a tutti la visione del Festival sarà possibile seguire il tutto anche in diretta streaming sui canali web.

    Per mettere insieme il programma del Festival, offrendolo gratuitamente alla città, Fane, Granville e Parham si sono addossati unì’impegno organizzativo ed economico rilevante, sostenuto anche dalla Fondazione Mascarade Opera,

    E’ stato reso possibile grazie alla progettazione di Corsini.Events group, partner operativo del Festival.

    La produzione, che ha infatti ideato e pianificato il Festival a tempo di record, è la stessa che dal 2017, nel giardino di Palazzo Corsini al Prato, ha sempre gestito ed organizzato il New Generation Festival.

    Nel rispetto di tutti coloro che hanno reso possibile l’attuazione delle norme di distanziamento sociale, la produzione ha deciso di dare in omaggio posti riservati al personale sanitario e a tutti quanti hanno operato in prima linea in questo stato d’emergenza.

    Qualche numero per rendere l’idea della maestosità del progetto: 150 persone al lavoro sul cantiere di realizzazione del teatro per otre un mese; oltre 45.000 ore di lavoro previste in tutta la produzione (senza considerare la parte artistica); oltre 8.000 pagine di progetti, permessi e calcoli statici; circa 300 tonnellate di materiale edile e tecnologico; 25 tonnellate di alluminio per la costruzione del teatro; una tribuna da 2.000 ospiti per sole 494 persone per le misure di distanziamento.

    PROGRAMMA DELLE QUATTRO SERATE

    26/08/2020- 20.30: SERATA D’APERTURA – LA CENERENTOLA

    27/08/2020-20.30: CONCERTO SINFONICO

    28/08/2020 – 20.30: JAZZ NIGHT

    29/08/2020 – 20.30: GRAN FINALE – LA CENERENTOLA

    “Il Re-Generation Festival – dicono gli organizzatori – incanterà il giardino di Boboli proprio nella settimana in cui cade l’anniversario dell’incoronazione di Cosimo I a Granduca della Toscana (27 agosto 1569)”.

    PER MAGGIORI INFORMAZIONI ED ISCRIZIONI:

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...