spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 14 Agosto 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Siccità, l’annuncio di Giani: “Pronti a partire con uno studio di fattibilità per un invaso nel comune di Pienza”

    Stanziati due milioni di euro per un impianto da 17 milioni di metri cubi (il terzo della Toscana, dopo Bilancino e Montedoglio) a San Piero in Campo, in Val d'Orcia

    FIRENZE – Due milioni di euro per iniziare a studiare il terzo invaso idrico regionale, dopo quelli di Bilancino e Montedoglio, per combattere siccità e carenze idriche.

    Si è riunito stamani il tavolo di emergenza regionale sulla siccità, alla presenza del presidente Eugenio Giani, degli assessori, dei direttori generali, le rappresentanze delle associazioni di categoria agricole, i presidenti dei Consorzi di Bonifica.

    “E’ stato approvato – ha detto Giani – uno studio di fattibilità di 2 milioni di euro per un invaso a San Piero in Campo, nel comune di Pienza, in Val d’Orcia: parliamo di 17 milioni di metri cubi, e andrà inserito nel piano sull’emergenza idrica varato dal ministro Giovannini”.

    Inoltre, ha proseguito Giani, “abbiamo chiesto (e sta comininciando ad arrivare) il materiale per semplificare la realizzazione di invasi, laghi, laghetti, anche dal punto di vista privato. Serve una legge che snellisca le procedure in questo senso”.

    “E’ stato anche messo in evidenza – ha detto ancora – come ci siano contraddizioni nel settore, tipo sul tema degli incendi. La stessa azienda che a Cinigiano ha consentito l’accesso a uno specchio d’acqua per approvvigionare gli elicotteri, ci ha mostrato il diniego a relizzarne un secondo. Sono storture da superare”.

    “La siccità oggi è la priorità – ha concluso – dal punto di vista agricolo, idropotabile, come risposta agli incendi. La giunta regionale ha approvato 500mila euro per i danni subiti dai roghi. A questi, per gli agricoltori, farà seguito un’ulteriore cifra a cui attingere che arriverà a breve”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...