venerdì 7 Agosto 2020
Altre aree

    Calici di Stelle: il 5 agosto al Castello Vicchiomaggio fra vino, telescopi e una cena piena di gusto

    Una serata in compagnia di cinque astrofili e dei loro telescopi, alla scoperta della Luna, Marte e le galassie. Il menu e i vini in abbinamento

    GREVE IN CHIANTI – Mercoledì 5 agosto. Data da segnare in rosso sul calendario… chiantigiano.

    Nell’ambito di Calici di Stelle, l’iniziativa del Movimento del Turismo del Vino, Castello Vicchiomaggio, a Greve in Chianti, ha organizzato una serata tutta da vivere.

    La potrete trascorrere in compagnia di cinque astrofili e dei loro telescopi, alla scoperta della Luna, Marte e le galassie. Dei piatti della cucina del Castello, dei vini della sua cantina.

    IL PROGRAMMA

    Alle 19.15 ritrovo al Castello Vicchiomaggio per la visita guidata alle storiche cantine.

    Alle 20.15 cena sotto le stelle nel giardino del Castello. Con un menu pieno di gusto.

    • Spaghetti del Pastificio Fabbri con pomodoro fresco, stracciatella e basilico

    • Maialino in porchetta con patatine arrosto

    • Dolce al bicchiere da gustare in compagnia delle stelle

    • Caffè ed acqua minerale

    Dalla cantina verranno serviti in abbinamento tre vini di produzione del Castello Vicchiomaggio (un calice a persona di ciascun vino).

    • IGT Toscana bianco

    • Chianti Classico annata Guado Alto

    • Chianti Classico Riserva Agostino Petri

    Durante e dopo la cena saranno a disposizione gli astrofili con i telescopi, che vi guideranno alla scoperta della Luna, Marte, delle galassie e molto altro ancora. Per prepararvi ad ammirare le stelle cadenti di San Lorenzo.

    Costo della serata: 40 euro per persona. Per info e prenotazioni chiamare lo 055854079.

    (CONTENUTO SPONSORIZZATO)

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...

    Sostengono Il Gazzettino