mercoledì 28 Ottobre 2020
Altre aree

    Covid, diretta Facebook del sindaco Sottani: “Sette casi nel comune, ecco la situazione”

    "Tutti asintomatici tranne una persona portata in ospedale. E una donna incinta in albergo sanitario per precauzione. Una classe del "Vasari" di Figline in quarantena, tamponi all'Rsa Rosa Libri"

    GREVE IN CHIANTI – Una diretta Facebook di un quarto d’ora per informare i cittadini grevigiani sulla situazione Covid-19 nel territorio comunale.

    # Covid-19, in provincia di Firenze 19 nuovi casi: 4 a Greve in Chianti e 2 a Bagno a Ripoli

    Anche per spegnere le tante voci che iniziavano a diventare incontrollate (e non veritiere), in quella sorta di telefono senza fili che distorce, modifica, ingigantisce. E per ribadire una volta di più la necessità di rispettare le (poche) norme di precauzione, ma così indispensabili.

    Il sindaco di Greve in Chianti, Paolo Sottani, nella serata di oggi, mercoledì 23 settembre, è tornato dopo molto tempo in diretta social per “spegnere subito le molte voci che ho sentito e che non corrispondono a verità”.

    Una diretta dovuta comunque all’incremento oggettivo di casi che c’è stato anche a Greve in Chianti. Sette negli ultimi giorni: alcuni comunicati oggi dalla Asl, altri probabilmente verranno comunicati domani.

    “Quattro casi a Greve e due a Panzano e uno a Lucolena – ha detto il sindaco – Tutti casi asintomatici, escluso per una persona con sintomi un po’ più marcati e che per precauzione è stata ricoverata, ma sembra niente di preoccupante”.

    “Abbiamo anche una positività relativa a una donna in stato interessante – ha informato Sottani – In questo caso, per massima e totale precauzione, è stata portata in un hotel sanitario per essere sorvegliata da personale adeguato. E’ del tutto asintomatica e sta bene”.

    “La Asl – ha aggiunto Sottani – ha predisposto già tutte le misure, i tracciamenti, le persone che hanno avuto contatti diretti con i positivi sono state rintracciate. Una classe di un alunno è stata messa in quarantena al “Vasari” di Figline da stamani mattina”.

    “Vi ricordo nuovamente – ha tenuto dire a più riprese il primo cittadino – che siamo in un momento topico, fondamentale, con l’avvio dell’anno scolastico, la ripresa a breve delle influenze. E’ fondamentale usare le poche precauzioni utili: lavaggio frequente delle mani, uso della mascherina, distanziamento”.

    “Cercate di avere meno assembramenti possibile – ha rilanciato – in particolare con persone con cui si hanno contatti sporadici. I prossimi due mesi saranno decisivi: in Spagna, Germania, come vedete ci sono casi in crescita sostenuta”.

    “E’ inoltre fondamentale – ha evidenziato – che le persone positive segnalino tutti i contatti avuti negli ultimi giorni. Tracciare e contenere è la parola chiave, per non veder nascere focolai che possono generare situazioni più complesse. Ricordo, ad esempio, che ogni volta che c’è un caso a scuola va in quarantena tutta la classe”.

    Poi ha parlato dell’Rsa Rosa Libri, anch’essa nel mirino del “tam tam” locale: “Non è in quarantena: la società che gestisce la struttura ha deciso di attivare nei confronti degli ospiti e dei dipendenti dei tamponi di verifica e di controllo”.

    “Uno – ha detto Sottani – lo fanno fra domani e domani l’altro; uno fra sette giorni; uno fra 14 giorni. Per la sicurezza di chi ci vive e di chi ci lavora. Ad oggi le due Rsa sul nostro territorio hanno usato tutte le precauzioni possibili e immaginabili: chiaramente, in questi giorni in cui verranno fatti i tamponi saranno sospese le visite ai parenti degli ospiti dell’Rsa Rosa Libri”.

    C’è stato anche tempo di rispondere a qualche domanda. Una su tutte, quella sull’uso della mascherina da parte dei più giovani, in particolare sui mezzi pubblici.

    “Ognuno di noi – ha risposto Sottani – deve essere responsabile per se stesso e per gli altri. Quasi tutti i casi di contagio nel nostro comune sono relativi a ragazzi giovani, alcuni anche molto giovani. Il virus c’è, è ben presente anche se più nascosto e latente, visto che colpisce persone più giovani dando pochi sintomi (o nessuno). Nessuno deve sottovalutarlo”. 

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...