spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 15 Giugno 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Incidente a Greve in Chianti: 76enne in codice rosso, portato a Careggi con l’elisoccorso

    L'impatto, fra una Fiat Panda dell'Anpas e un fuoristrada, è avvenuto lungo viale Giovanni da Verrazzano, all'ingresso del capoluogo

    GREVE IN CHIANTI – Grave incidente stradale attorno all’ora di pranzo di oggi, venerdì 19 maggio, a Greve in Chianti.

    L’impatto, fra una Fiat Panda dell’Anpas e un fuoristrada, è avvenuto lungo viale Giovanni da Verrazzano (in direzione Greti).

    Il punto è all’ingresso del capoluogo, sul lato che “guarda” Greti, più o meno all’altezza dell’area in quello che prima della demolizione era conosciuto come l'”ecomostro”, in cui sono in corso i lavori.

    Ad avere la peggio è stato il conducente della Fiat Panda, A.T., 76 anni, per il quale si è reso necessario il trasporto in ospedale a bordo dell’elisoccorso.

    Il Pegaso 1 infatti, fatto alzare in volo dalla centrale di emergenza, una volta giunto sul posto (dove si erano già diretti i soccorsi con mezzi e personale Avg e la polizia locale), lo ha portato all’ospedale di Careggi.

    Dove è stato ricoverato in codice rosso.

    Erano stati chiamati anche i vigili del fuoco, poiché si riteneva fossero essenziali per l’estrazione dell’uomo dall’abitacolo. Cosa che invece è stata effettuata senza il loro intervento.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...