spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 25 Luglio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    By pass del Galluzzo, giù l’ultimo diaframma della Galleria del Colle

    Apertura nel primo trimestre del 2017. Nardella:"Cade l'ultimo frammento che separa Firenze da Impruneta"

    IMPRUNETA-FIRENZE – Un passo avanti decisivo verso l’apertura al transito del by pass del Galluzzo, in programma nel primo trimestre del 2017. Opera attesa come acqua nel deserto dalle migliaia di chiantigiani che ogni giorno entrano a Firenze dallo snodo Bottai-Galluzzo.

     

    È stato infatti abbattuto oggi l’ultimo diaframma della Galleria del Colle. Lunga 660 metri, è uno dei tre tunnel che costituiscono oltre la metà del tracciato del by-pass del Galluzzo.

     

    All’abbattimento hanno assistito il sindaco di Firenze Dario Nardella, il collega dell’Impruneta Alessio Calamandrei, l’assessore alla mobilità fiorentino Stefano Giorgetti. A fare gli onori di casa Roberto Tomasi condirettore generale delle nuove opere Autostrade per l’Italia. Presenti tra gli altri il presidente del Quartiere 3 Alfredo Esposito, i consiglieri della Città Metropolitana Andrea Ceccarelli e Massimiliano Pescini.

     

    “Oggi è caduto l’ultimo frammento che separa Firenze da Impruneta – ha dichiarato il sindaco Nardella – È un segno concreto che i lavori stanno andando avanti nei tempi previsti e che presto il by-pass del Galluzzo sarà transitabile. Si tratta di un’opera a lungo attesa dai cittadini e che avrà degli importanti benefici a livello di riduzione del traffico e dello smog sul centro abitato e consentirà al tempo stesso di migliorare la mobilità nell’area a sud-est della Città Metropolitana”.

     

    Il sindaco ha ricordato gli altri tre cantieri importanti che stanno andando avanti rispettando la tabella di marcia: il parcheggio di Villa Costanza, le viabilità di Mantignano-Ugnano e di Cascine del Riccio.

     

    “Con la conclusione dello scavo della Galleria del Colle, l’obiettivo di ultimazione dei lavori per i primi mesi del 2017 è confermato – ha precisato Tomasi di Autostrade per l’Italia – Questo intervento si inquadra in un consistente piano di investimenti del Gruppo Autostrade nella Regione Toscana ed in particolar modo nell’area fiorentina. Autostrade ha eseguito negli ultimi anni ingenti investimenti nella Regione Toscana per il potenziamento di importantissime infrastrutture investendo circa 3 miliardi di euro e sono in previsione aperture di cantieri nei prossimi mesi per il completamento degli investimenti previsti nel territorio”.

     

    Anche il sindaco Calamandrei ha sottolineato l’importanza di questo momento: “Si tratta di un primo punto fermo nel percorso che si concluderà con l’apertura della galleria. Questa opera darà respiro a tutti i comuni dell’area non solo per la velocità commerciale, che comunque migliorerà, ma anche e soprattutto per la qualità della vita soprattutto per i cittadini del Galluzzo e di Bottai”.

     

    Il by-pass è un’opera molto importante per la viabilità del territorio. Si tratta infatti del prolungamento della Firenze-Siena, dallo svincolo di Impruneta fino alla via Senese, e permetterà al traffico di evitare l'abitato del Galluzzo.

     

    Il tracciato, che ricade nei comuni di Firenze e di Impruneta, si sviluppa per una lunghezza di circa 3 chilometri e mezzo e comprende tre gallerie ed un viadotto, una delle quali è appunto la galleria Del Colle, l’ultima ad essere scavata.

     

    I lavori del by-pass, hanno avuto un iter condizionato da una serie di contingenze, ma a marzo 2014, con l’intervento della società in house del Gruppo (Pavimental), è stato possibile garantire il riavvio dei lavori e l’apertura al traffico della galleria Le Romite, primo tratto del By Pass. Dall’autunno del 2014, sono stati presi in carico dallo stesso appaltatore i lavori per il completamento dello scavo dell’ultimo tratto della Galleria del Colle e dello svincolo della Firenze-Siena.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...