mercoledì 12 Agosto 2020
Altre aree

    Il Coro Polifonico del Chianti in concerto all’Antica Fornace Agresti

    Sabato 5 gennaio riproporrà il concerto "Navidad Nuestra" di Ariel Ramirez

    IMPRUNETA – Dopo il successo a Tavarnuzze il Coro Polifonico del Chianti, in collaborazione con l'amministrazione comunale imprunetina, riproporrà il concerto "Navidad Nuestra" di Ariel Ramirez sabato 5 gennaio alle 21.15 presso l'Antica Fornace Agresti di Impruneta (via delle Fornaci, 2).

     

    Lo stesso coro, diretto dalla Maestra Elena Superti, sarà preziosamente accompagnato da una parte strumentale composta da pianoforte, chitarra, violino e percussioni.

     

    Sempre nella stessa serata si esibirà anche il Freilach Trio con l'esecuzione di brani di Balkan e di Klezmer.

     
    "Si tratta dell'ultimo concerto della kermesse natalizia – dice il vicesindaco Matteo Aramini – Un momento magico in un luogo altrettanto magico, la Fornace Agresti. Sono molto soddisfatto della proposta portata in realtà: quattro meravigliosi concerti, due ad Impruneta e due a Tavarnuzze, che hanno accompagnato la cittadinanza attraverso queste festività".
     
     
    L'appuntamento è quindi per sabato 5 gennaio alle 21.15 presso l'Antica Fornace Agresti di Impruneta. 

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...

    Sostengono Il Gazzettino