spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
mercoledì 8 Dicembre 2021
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Al Teatro Niccolini di San Casciano, in prima nazionale “Giona e la balena”

    Una settimana di eventi dal 16 al 22 ottobre, in scena le diverse anime del progetto multidisciplinare. Eventi, performances, attività formative, spettacoli di danza ed interventi musicali

    SAN CASCIANO – Dalle origini della cultura biblica, legata alle parabole del profeta Giona, la compagnia Xe trae nuova linfa per creare linguaggi e forme di espressione artistica che si innestano nella cultura millenaria dell’Antico Testamento per raccontare la ricchezza contemporanea della diversità.

    Spettacoli, seminari e concerti danno forma alla prima edizione di un progetto speciale dedicato al rapporto tra teatrodanza e abilità differenti.

    E’ il Teatro comunale Niccolini di San Casciano in Val di Pesa, ad ospitare un’intera settimana di eventi, performances, attività formative, spettacoli di danza ed interventi musicali, in programma dal 16 al 22 ottobre, anime vive di un progetto multidisciplinare chiamato “Giona e la balena”, firmato dalla Compagnia Xe, in collaborazione e il contributo di Fondazione Toscana Spettacolo onlus, Fabbrica Europa Festival 2021, Comune di San Casciano, Regione Toscana, MiC – Ministero della Cultura, Ufficio Culturale – Ambasciata di Israele in Italia e il contributo di Fondazione CR Firenze.

    L’iniziativa, unica nel suo genere, debutta su scala nazionale sabato 16 ottobre alle ore 21 e domenica 17 ottobre alle ore 18 con la prima “ti sembra giusto adirarti così?” per la coreografia e la regia Julie Ann Anzilotti.

    La regista, ballerina e coreografa Julie Ann Anzilotti, che risiede con la sua compagnia presso lo stabile chiantigiano, ha ideato e realizzato un progetto coreografico e musicale ispirato al Libro del Profeta Giona dalla Bibbia. Lo spettacolo è arricchito dalla collaborazione con il coreografo e danzatore ospite Avi Kaiser, Paola Bedoni e Livia Bartolucci danzatrici della Compagnia Xe e del compositore Steven Brown, cofondatore della leggendaria band cult Tuxedomoon, insieme al trombettista Luc Van Lieshout autori della partitura musicale appositamente composta che, in occasione del debutto verrà eseguita dal vivo.

    Una nuova produzione della Compagnia Xe, trent’anni di vita artistica all’attivo, che scaturisce dal percorso di ricerca poi sfociato negli spettacoli “…e d’oro le sue piume” (2013), ispirato al Libro dei Salmi, e a “C’è un tempo”(2019), ispirato al Libro del Qoelet.

    Un debutto che non poteva non tenersi in ‘casa’, nel teatro in cui la compagnia produce e forma con costanza, alta professionalità e relazioni con il territorio. Il lavoro punta i riflettori su una nuova creazione siglata Xe che mette a fuoco, in forma inedita, parallelismi e connessioni tra temi presenti nei testi biblici e nella dimensione culturale e spirituale dell’uomo contemporaneo.

     

    La settimana artistica si sviluppa con il seminario “Musica e Movimento” che farà salire sul palcoscenico del Niccolini, da martedì 19 a giovedì 21 ottobre, danzatori e attori disabili e non.

    L’attività sarà guidata da Steven Brown accompagnato da Luc Van Lieshout con il coordinamento della coreografa Julie Ann Anzilotti in collaborazione con i danzatori della Compagnia Xe. Seminario gratuito con prenotazione.

    Il progetto “Giona e la Balena” si conclude con il concerto, unica data italiana, previsto venerdì 22 ottobre alle ore 21 “Brown plays Brown concerto”. Un evento di rilievo nazionale che porta Steven Brown ad esibirsi per la prima volta sul territorio nazionale in un concerto personale e intimo. In scena il lavoro che l’artista ha svolto negli anni come cofondatore della leggendaria band cult Tuxedomoon, oltre ad alcuni percorsi effettuati da solista nell’ambito della sua poliedrica attività. Il trio è composto da Steven Brown (voce, piano, sax e clarinetto) Luc Van Lieshout (tromba) e Mattia Calosci (chitarra).

    All’interno del progetto si inserisce l’opera di videoarte “Studies for Giona” di Francesco Margarolo. Un lavoro artistico di pittura e animazione, nato da una prima sessione di prove dello spettacolo “ti sembra giusto adirarti così?”. Il video è disponibile al link:
    https://bit.ly/3a3GY68.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...