spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 2 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Nel cuore del paese: vigili del fuoco all’opera per spegnere l’incendio

    CERBAIA (SAN CASCIANO) – In una giornata di sole, a Cerbaia oggi regnava il grigio, il colore del fumo che impregnava l'aria e fuoriusciva dalle porte del "Bar Pimpina", situato all'angolo tra via Empolese e via Dorvà Bellucci, nel cuore del paese.

     

    L'incendio, scoppiato nel magazzino del bar intorno attorno alle 13, è stato domato dai vigili del fuoco di Firenze Ovest, intervenuti circa venti minuti dopo la segnalazione. Il fumo ha invaso anche i locali adiacenti all'esercizio, l'agenzia immobiliare e l'edicola, e leggermente le abitazioni soprastanti.

     

    Sconosciute le cause di innesco: stando alle parole dei proprietari, il locale era pieno di scatolame e materiali in plastica e polistirolo, ma non vi erano elettrodomestici né prese di corrente.

     

    Ad accorgersi dell'incendio, alcune persone che stavano giocando nella stanza delle slot machine: “Inizialmente non c'eravamo accorti del fumo, poi è arrivato il proprietario, pensava che si stesse fumando, ma non era così: abbiamo così aperto la porta del magazzino e una vampata di fumo ci ha investiti”, racconta uno dei ragazzi.

     

    “Abbiamo preso una boccata d'aria e ci siamo buttati dentro con l'estintore – ci dicono – cercando di spengere le fiamme; sembrava che ci si fosse riusciti ma hanno ripreso”.

     

    Fuori dal bar, da dove continuava ad uscire fumo, si è raccolta una piccola folla, per dare una parola o un abbraccio di conforto ai proprietari del bar. Che a Cerbaia è considerato, con merito, una vera e propria istituzione.

    di Andrea Alfani

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...