spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 8 Dicembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    San Casciano: sabato 22 maggio una super giornata di pulizia nel capoluogo e nelle frazioni

    "Puliamo il Chianti" inizierà alle 9.30. Da settimane si stanno raccogliendo le adesioni. Piccole squadre di cittadini che si attiveranno, ciascuna, nel proprio luogo di residenza

    SAN CASCIANO – “Piccoli rifiuti, solo apparentemente insignificanti, possono causare un danno ingente al nostro territorio, i mozziconi di sigarette, ad esempio, gettati senza criterio tra le vigne e gli ulivi, contenenti sostanze inquinanti e microplastiche, mettono a rischio la biodiversità di cui è ricco il Chianti, noto per la qualità del vino e l’eccellenza dei suoi prodotti agricoli”.

    E’ Stefano Mori, uno dei giovani rappresentanti della Pro Loco di San Casciano, a partire da una constatazione verificata direttamente tra le aree di campagne in cui è cresciuto per tradurre uno spunto di riflessione in un impegno civico e un’azione di responsabilità collettiva e cittadinanza attiva.

    Sono i residenti sancascianesi, volontari ambientali, consapevoli della necessità di rispettare e tenere pulito l’ambiente, i protagonisti dell’iniziativa di sensibilizzazione organizzata dalla Pro Loco di San Casciano e dal Comune.

    L’evento “Puliamo il Chianti” consiste in una giornata di pulizia straordinaria, in programma sabato 22 maggio dalle 9.30 in varie aree del territorio: ci si sta lavorando da settimane.

    Ruota intorno alla collaborazione di piccole squadre di cittadini che si attiveranno, ciascuna, nel proprio luogo di residenza, nel rispetto delle misure anticovid vigenti.

    Molte le aree interessate dall’iniziativa ambientale tra cui Cerbaia, San Pancrazio, Mercatale, Montefiridolfi, Spedaletto, La Romola, oltre al capoluogo.

    Per l’intera mattinata i cittadini son chiamati a ripulire spazi urbani, aree verdi e a rimuovere rifiuti di ogni genere, con il supporto delle associazioni di volontariato La Racchetta e Protezione civile.

    “E’ una giornata – commenta il sindaco Roberto Ciappi – che mira a valorizzare i luoghi straordinari di cui è ricco il nostro patrimonio ambientale, percorrendoli, e allo stesso tempo constatare le azioni di chi non rispetta l’ambiente e lo inquina, nonché la necessità di tenerlo pulito con gesti concreti e pratiche responsabili. Se oggi coltiviamo i semi del rispetto e della salvaguardia ambientale domani sapremo raccoglierne i frutti”.

    “Un ambiente pulito è un ambiente più vivibile per tutti – dichiara Maria Rosaria Malatesta, presidente della Pro Loco di San Casciano – l’obiettivo è quello di sensibilizzare la comunità sull’importanza di condividere azioni di tutela e prevenzione ambientale”.  

    “Ognuno può e deve fare la propria parte – aggiunge Stefano Mori – la cura del patrimonio pubblico necessita di attenzione e pratica quotidiana, è fondamentale che ognuno assuma un impegno da perseguire concretamente e accoglierlo come aspetto indispensabile di uno stile di vita sostenibile”.

    I rifiuti raccolti saranno rimossi nelle ore successive dal gestore del servizio Alia, avvertito dalla Pro Loco.

    Per partecipare è necessario prenotarsi (3341641836) e occorre dotarsi di guanti, mascherine e dei necessari dispositivi di protezione. L’organizzazione consiglia di indossare un abbigliamento sportivo.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...







    I Cammini dell'Acqua