spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 23 Marzo 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Super serata fra grigliate e Regina Miami: questa sera chiusura della tre giorni

    SAN CASCIANO – Erano centinaia le persone che sabato 14 settembre sono arrivate al Parco del Poggione, a San Casciano, per la seconda serata di "Sanca che ti passa", la grande tre giorni di festa organizzata dalle cinque contrade sancascianesi (Cavallo, Giglio, Leone, Torre, Gallo) che si chiude questa sera.

     

    Come da previsioni lo spettacolo di Regina Miami (ma anche la cena sotto al tendone…) ha calamitato tantissime persone.

     

    Sul palco, prima dello show, i cinque capi contrada con l'assessore Roberto Ciappi: che, emozionati, hanno ringraziato tutti, ricordato la collaborazione delle contrade con il Dynamo Camp (presenti i rappresentanti di questa splendida realtà dedicata a bambini gravemente malati), e spiegato perché il carnevale Medievale sta diventando qualcosa che va oltre la pur importante sfilata.

     

    Qui sopra potete godervi tutta la serata in una favolosa fotogallery (anche dei tantissimi che lavorano dietro le quinte per il successo di manifestazioni di questo genere) realizzata dal nostro Antonio Taddei.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...