spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 23 Luglio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Il gruppo scout San Casciano 1 riparte con le attività: riunione di ripartenza sabato 3 ottobre

    "Per ripartire con la massima sicurezza possibile, prima di dare appuntamento per l'Alba delle Attività, la Comunità Capi vorrebbe incontrare tutti i genitori"

    SAN CASCIANO – Il gruppo scout San Casciano 1 riapre le sue attività, in piena sicurezza, previa riunione con i genitori organizzata per sabato 3 ottobre.

    “Quest’anno – dicono dal gruppo – viste le misure di prevenzione da mettere in atto, per ripartire con la massima sicurezza possibile, prima di dare appuntamento per l’Alba delle Attività, la Comunità Capi vorrebbe incontrare tutti i genitori”.

    L’appuntamento è per sabato 3 ottobre alle 15.30 presso la sede del Reparto a Mercatale (scuole elementari di via dei Cofferi, accesso lato palestra).

    “E’ necessaria – raccomandano dal gruppo – la presenza di tutti. Se avete amici o conoscenti che vorrebbero informarsi sull’attività scout di quest’anno è l’occasione giusta per invitarli”.

    “E’ obbligatorio – concludono – l’uso della mascherina. All’ingresso sarà rilevata la temperatura mediante termoscanner a infrarossi. Intanto, buona caccia, buona strada a tutti!”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...