spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 2 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    La regista spagnola entusiasta: incontro anche con il sindaco Roberto Bozzi

    CASTELNUOVO BERARDENGA – Si è tenuto martedì scorso, 10 settembre, l’incontro ufficiale fra Romina Contepomi, la filmmaker selezionata da Slow Movie Contest per girare a Castelnuovo Berardenga, e l’amministrazione comunale.

     

    Romina, accompagnata da Cosimo Lipparini, il suo direttore della fotografia, e da Demetria Verduci, direttrice di Slow Movie Contest, è stata ricevuta dal sindaco, Roberto Bozzi, e dall’assessore alla cultura, Annalisa Giovani.

     

    La giovane regista, spagnola (ma nata da genitori argentini di origine italiana) ma residente a Londra, inizierà a girare il 17 settembre, ma si trova già in Italia per vacanza, e ne ha approfittato per un sopralluogo preliminare sul territorio.

     

    Fra le persone incontrate, possibili soggetti del suo corto, Mario Zacchei, bullettaio in pensione, che ha dato la sua disponibilità a rimettersi all’opera e a riaccendere il forno per una dimostrazione della suo mestiere oggi quasi scomparso, la giovane artista Monica Minucci, impegnata nella realizzazione di uno dei murales che colorano il paese, parte del percorso di documentazione storica “Muri dipinti”.

     

    Romina si è poi fermata a scambiare due chiacchiere con un gruppo di anziani riuniti al circolo per una riunione della Cisl: "Vorrei selezionare una decina di persone, fra giovani e anziani, da inserire nel corto”, ha spiegato la regista che si è detta entusiasta dell’accoglienza e dalla disponibilità manifestatale dall’amministrazione e dalle persone del luogo.

     

    Romina ha poi visitato il Parco di Pievasciata e la deliziosa frazione di San Gusmè: “Ci sono così tante cose da filmare a Castelnuovo, e voglio capire bene quali sono i confini del territorio che mi è stato assegnato”.

     

    In Comune le hanno dato tutto il necessario per orientarsi: mappe, materiale informativo, libri storici e turistici. L’amministrazione fornirà inoltre l’alloggio alla filmmaker e ai suoi due collaboratori (oltre a Lipparini, ci sarà anche Emilio Calderai, tecnico del suono) per tutta la settimana di riprese, e ha assicurato la presenza di una persona che, il 17, accompagnerà la piccola troupe in un  giro di ricognizione più approfondito sul territorio.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...