spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
mercoledì 8 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Insegnante sarà la regista (ma non solo…) russa Natalia Gorsckova

    Uno stage per attori, cantanti o semplicemente per chi ha voglia di sperimentare la propria sensibilità creativa sul palcoscenico. E’ quello in programma per sabato 3 – dalle ore 10 alle ore 16 – e domenica 4 novembre – dalle ore 10 alle ore 14 – presso il Teatro Vittorio Alfieri, a Castelnuovo Berardenga, con la regista, scenografa, insegnante e attrice russa, Natalia Gorsckova. Per informazioni e iscrizioni è possibile scrivere all’indirizzo info@teatrovittorioalfieri.com oppure visitare la pagina Facebook “Teatro Comunale Vittorio Alfieri”.

    Natalia Gorsckova. A lungo professore della Russian Academy of Theatrical Arts – RATI, la Gorsckova  oggi insegna presso l’Accademia di Teatro Musicale Ippolitov-Ivanov di Mosca, Accademia della Cultura Slava. La sua ricerca pedagogica nel corso degli anni è andata ad approfondire lo studio della sensibilità creativa come supporto alla creazione del personaggio, lo studio e l’analisi delle tecniche recitative e infine è andata a dedicare particolare attenzione alla figura dell’attore nel teatro musicale.

    In questo percorso Natalia Gorsckova ha elaborato una forma originale di training che prende le mosse dal sistema Stanislavskij contaminandolo con il metodo di Cechov per quanto riguarda i problemi della regia musicale e, in particolare, negli aspetti rivolti allo sviluppo della sensibilità scenica dei cantanti. Natalia Gorsckova, inoltre, ha firmato regie nei maggiori teatri russi.

     

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...