spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 26 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Le belle notizie: dopo oltre tre giorni lontana da casa (e tanta apprensione) Coco è tornata

    L'appello di questa famiglia che vive nella campagna di San Vito, nel comune di San Casciano, aveva spinto tanti a cercare di dare una mano. Poi, ieri pomeriggio...

    SAN VITO (SAN CASCIANO) – In tanti hanno cercato di aiutare Laura e la sua famiglia a far tornare a casa Coco, scomparsa giovedì scorso.

    Tanta la preoccupazione di questa famiglia che vive nella campagna di San Vito, nel comune di San Casciano.

    Per il legame, fortissimo, instaurato con questa cagnolona presa dal canile di Ugnano.

    Per il supporto che la stessa Coco dà a Laura, un vero e proprio supporto nelle sue camminate: “Ho il morbo di Parkinson – ci aveva detto – per me lei è indispensabile”.

    Giovedì scorso, come detto, la scomparsa. Ricerche partite subito, con viaggi in auto lungo tutte le strade dei dintorni, richiami. Ma niente.

    Poi gli appelli sui social, sulle chat di Whatsapp, sul Gazzettino del Chianti, con oltre mille condivisioni.

    Tantissimi che hanno cercato di dare una mano e che si sono preoccupati del destino di questa cucciolona.

    # L’appello: “Per favore, aiutateci a ritrovare Coco. Manca da casa da giovedì scorso”

    Poi, così come era scomparsa, nel pomeriggio di ieri, domenica 31 gennaio, Coco è ricomparsa sulla strada di casa. Oltre tre giorno dopo.

    Il sollievo e la gioia di chi perde e ritrova un animale domestico sono quelle che, se non le avete mai provate, sono esattamente descritte in queste foto di Coco.

    Finalmente a casa.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...