spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 25 Giugno 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Castelnuovo: quattro ingressi gratuiti per ogni spettacolo al Parco Sculture del Chianti

    L'iniziativa è promossa dal Comune e dall'Ufficio turistico per la rassegna "Serate musicali all'anfiteatro"

    CASTELNUOVO BERARDENGA – Quattro ingressi gratuiti per assistere alla rassegna “Serate musicali all'anfiteatro”, promossa dal Parco Sculture del Chianti a Pievasciata e in programma fino al 30 agosto ogni martedì, alle 19.

     

    Sono quelli messi a disposizione per ogni spettacolo dal Comune di Castelnuovo Berardenga, attraverso il proprio ufficio turistico.

     

    L’iniziativa è rivolta a tutti i cittadini e per informazioni è possibile contattare l'Ufficio turistico di Castelnuovo Berardenga, che ha sede presso il Museo del Paesaggio, al numero 0577-351337 oppure all’indirizzo e-mail ufficio.turistico@comune.castelnuovo.si.it.

     

    Gli ingressi gratuiti saranno assegnati in ordine di prenotazione telefonica, alle prime persone che contatteranno l’Ufficio turistico, dando la precedenza a coloro che ancora non hanno usufruito di questa opportunità.

     

    Per conoscere tutti gli appuntamenti della rassegna, inoltre, è possibile consultare il sito del Parco Sculture del Chianti, www.chiantisculpturepark.it.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...